PROTOCOLLO D'INTESA IN MATERIA DI SFRATTI PER MOROSITA' INCOLPEVOLE

Nell'anno 2016 nel Comune di Milano resta alto il numero dei procedimenti di sfratto avviati e di quelli già definiti con convalida, con conseguenti disagi abitativi e tensioni sociali che rischiano di accrescersi ulteriormente.

Un numero rilevante di procedure esecutive è inoltre riconducibile a casi di morosità del conduttore, determinata dalla perdita o diminuzione della capacità reddituale subita dalle famiglie in conseguenza diretta o indiretta della perdurante crisi economica e dei relativi effetti sui redditi delle famiglie.

Per questi motivi, e vista la normativa vigente, il 4 maggio 2016, presso la Prefettura di Milano, l'Ordine degli Avvocati, la Prefettura, il Tribunale e il Comune di Milano hanno siglato il Protocollo di intesa sulla morosità incolpevole.

Il Protocollo è perciò nato dalla comune volontà da parte dei soggetti firmatari di ridurre il fenomeno degli sfratti nei casi di incolpevolezza e dalla riconosciuta necessità di contenere i disagi e le emergenze sociali nei casi in cui il provvedimento di sfratto sia stato convalidato, attraverso possibili differimenti delle esecuzioni finalizzati a consentire alle famiglie interessate la ricerca di nuove soluzioni abitative.

 

 

 

 

Normativa di riferimento e documenti utili

  • Legge 124/2014
    Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 102, recante disposizioni urgenti in materia di IMU, di altra fiscalita' immobiliare, di sostegno alle politiche abitative e di finanza locale, nonche' di cassa integrazione guadagni e di trattamenti pensionistici

     

  • Protocollo di intesa in materia di sfratti per morosità incolpevole
    siglato da Ordine, Prefettura, Tribunale e Comune di Milano il 4 maggio 2016